Home       About us       Artists        Auditions       Contacts



Italiano

English

Carlo Colombara

Basso

Filippo II / Don Carlo

   Ella giamami m’amò                        Duetto


Procida / Vespri siciliani     O tu, Palermo

    Attila                    Mentre gonfiarsi l’anima

Ramfis / Aida

Si appassiona all'opera lirica a nove anni, dopo aver assistito a una rappresentazione di Carmen nel Teatro della sua città. La sua formazione musicale ha inizio con lo studio del pianoforte a 12 anni cui si aggiunge a 15 anni lo studio del canto con il maestro Paride Venturi. Nel 1984 vince il concorso Stracciari a Bologna. Nel 1986 vince la medaglia d'oro come miglior cantante italiano al concorso Viotti di Vercelli e nel 1987 compie il suo esordio teatrale a Milano con l’As.Li.Co. Al Donizetti di Bergamo nell'ottobre 1987 è Podestà-Bruhlmann in Werther ed alla Fenice di Venezia in dicembre è il Mandarino in Turandot. Nel 1988 ancora a Bergamo è il Prefetto in Linda di Chamounix e debutta come Pietro in Simon Boccanegra in concerto diretto da Georg Solti con Margaret Price alla Scala di Milano. Debutta all' Opera di Roma con Silva dell'Ernani (teatro nel quale tornerà per Aida con Franco Zeffirelli, Luisa Miller e I puritani). Seguono al Comunale di Bologna Seneca ne L'incoronazione di Poppea e alla Fenice Tiresia di Oedipus rex con Lucia Valentini Terrani, il Mago Cristiano in Rinaldo con Marilyn Horne, e il Macbeth a Tokio al fianco di Shirley Verrett.


Nel 1989 debutta a 25 anni alla Scala Il principe di Bouillon in Adriana Lecouvreur diretto da Gianandrea Gavazzeni, Lorenzo ne I Capuleti e i Montecchi diretto da Riccardo Muti al Teatro Bol'šoj, Timur in Turandot diretto da Lorin Maazel al Palazzo di Stato del Cremlino e nel 1990 nel ruolo di Procida de I vespri siciliani diretto da Muti, in Lucia di Lammermoor con Vincenzo La Scola nel 1992 ripreso dalla RAI, ritornandoci regolarmente in varie stagioni in opere come Nabucco, Macbeth (in occasione dell'apertura della stagione del teatro scaligero in data 7 dicembre 1997) e L'incoronazione di Poppea.


In seguito, si è esibito nei più prestigiosi dei teatri del mondo, tra i quali: Staatsoper di Vienna, Metropolitan di New York, Teatro Bol'šoj di Mosca, Teatro Colón di Buenos Aires, Opera di Parigi, Covent Garden di Londra, Arena di Verona (nel quale canta regolarmente dal 1992 al 2015 inaugurandone per cinque volte la stagione) Maggio Musicale Fiorentino, Teatro dell'Opera di Roma (in Lucia di Lammermoor nel 1992 al fianco di Alfredo Kraus) Tokyo ed anche in diverse prestigiose sale concertistiche quali New York (Carnegie Hall). Londra (Royal Festival Hall, Wigmore Hall), Konzerthaus e Musikverein di Vienna e il Concertgebouw di Amsterdam.


Ha collaborato con i più importanti direttori d'orchestra, quali Riccardo Chailly, Myung-Whun Chung, Colin Davis, Gianandrea Gavazzeni, Carlo Maria Giulini, Eliahu Inbal, Lorin Maazel, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Antonio Pappano, Michel Plasson, Georges Pretre, Wolfang Sawallisch, Philippe Auguin, Giuseppe Sinopoli e Georg Solti e con registi del calibro di Jean-Pierre Ponnelle,Franco Zeffirelli, Werner Herzog, Luca Ronconi, Graham Vick, Robert Carsen, Eliah Moshinsky, Jonathan Miller, Peter Stein e molti altri.


Oltre al lato operistico, ha intrapreso una intensa attività come interprete di concerti, cantando più di 150 volte la Messa da Requiem di Verdi in città come Firenze, Roma, Londra, Boston, Parigi, Tokyo, Napoli, Modena; quest’ultima, in memoria di Luciano Pavarotti, con il quale cantò proprio insieme nell’ultimo Requiem interpretato dal tenore modenese al Teatro San Carlo di Napoli nel 1996 trasmesso in eurovisione.