Nato a Firenze, intraprende ivi lo studio del canto con il soprano Jolanda Meneguzzer. Si perfeziona a Roma con il soprano Mirella Parutto. Prende parte giovanissimo ai corsi di alto perfezionamento tenuti dal maestro Desderi presso la Scuola Di Musica Di Fiesole (FI) negli anni 1988-89-90. La sua voce di tenore lirico leggero si adatta bene ai ruoli Mozartiani, debutta infatti sempre con la direzione del Maestro Desderi nei ruoli di Ferrando (Così Fan Tutte), Don Ottavio (Don Giovanni) e Don Basilio (Le nozze di Figaro). Nel 1992 vince il concorso internazionale As.Li.Co di Milano, debuttando in un ruolo che richiede notevole agilità ed estensione vocale: Don Narciso (Il Turco in Italia), direzione di Stefano Ranzani e regia di Stefano Vizioli. Canta nei maggiori teatri italiani tra cui il Il Teatro Regio di Torino, Teatro Verdi di Trieste, San Carlo di Napoli, Teatro dell’Opera di Roma, La Scala di Milano, Arena di Verona, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Massimo di Palermo, Teatro Lirico di Cagliari, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Festival del Maggio Musicale Fiorentino; interpretando ruoli di primo piano come Lindoro (L’Italiana in Algeri), il Conte D’Almaviva (Barbiere di Siviglia), Ramiro (La Cenerentola), Nemorino (L’Elisir d’Amore), Ernesto (Don Pasquale), Rinaldo (Il Filosofo di Campagna), Filipeto (I Quattro Rusteghi), Guglielmo (Le Convenienze e Inconvenienze Teatrali), Il Cavalier Giocondo (La Pietra del Paragone), Beppe (La Rita),Bastiano (Bastiano e Bastiana), Gonzalve (L’Heure Espagnole), Il Narraboth (Salomè), Primo Sacerdote (Assassinio nella Cattedrale), Paolino (Il Matrimonio Segreto), Il Cigno (Carmina Burana), Larijkin (Il Naso), Pulcinella, La Giara, Le Balle Masqué, Il Gallo e L’Oste( La Volpe Astuta), Malatestino (Francesca da Rimini), Juan e Rodriguez (Don Quichotte), Peppe (I Pagliacci), Triquet (Eugenio Oneghin), Vafrino (La Ginevra di Scozia), Pong e Pang (Turandot), Goro (Madama Butterfly), Harry (La Fanciulla dell’West),Un Incredibile (Andrea Chénier), Bardolfo (Falstaff), Nathanael (Les Contes D’Hoffmann),Don Eusebio (L’occasione fa il ladro), Lippo Fiorentino (Street Scene), Remendado (Carmen), Barone Rouvel (Fedora),Ein Junger Diener (Elektra), Spoletta (Tosca), Ruiz (Trovatore),  Edmondo lampionaio (Manon Lescaut), Gondì (Maria di Rohan). Ha lavorato con numerosi direttori italiani e stranieri tra cui Donato Renzetti, Zubin Mehta, Bernard Haitink, Zoltan Pesko, Gabriele Ferro, Alain Guingal,José Miguel Pérez-Sierra, John Mauceri, Stefano Ranzani, Piero Bellugi, Emil Tabakov, Fabrizio Carminati, Angelo Campori, Yuri Ahronovich, Daniele Callegari, Juray Valĉuha, Pinchas Steinberg, Piergiorgio Morandi, Renato Palumbo,Stefan Anton Rech, Gianluigi Gelmetti, Carlo Rizzi, Asher Fisch, Roberto Tolomelli, John Neschling, Alessandro De Marchi; con la regia di Franco Zeffirelli, Luca Ronconi, Liliana Cavani, Ermanno Olmi, Lamberto Puggelli, Damiano Michieletto; Ferruccio Soleri, Jean Pierre Ponnelle, Giorgio Gallione, Filippo Crivelli, Hugo De Ana, Antonello Madau Diaz, Hanning Brockhaus, Yannis Kokko, Sir Peter Hall, Leo Muscato, Klaus-Michael Gruber, Giancarlo Del Monaco, Mauro Avogadro, Gabriele Lavia, Stephen Medcalf, Giorgio Barberio Corsetti, Laurent Pelly, Michal Znaniecki, Ugo Gregoretti. Tra le esperienze internazionali ha interpretato Fenton in Falstaff al  Festival di Glydenbourne e alla Royal Albert Hall con la London Philarmonic, diretta da Bernard Haitink e la regia di Sir Peter Hall, e Bardolfo sempre nel Falstaff al Salzburger Festspiele con la Wiener Philharmoniker, diretto da Zubin Mehta e la regia di Damiano Michieletto. Ha inciso Turandot per la Companion Classics, I Quattro Rusteghi per Arkadia, La Volpe Astuta per Mondo Musica e Carmina Burana per la Velut Luna.In DVD appare in Don Quichotte di Massenet (Edizioni Buongiovanni marzo 2008) e in Faltaff di G.Verdi “Salzburg Festival 2013” Euro Arts.







Home       Chi siamo       Artisti        Audizioni       Contatti



Gianluca Sorrentino

Tenore

Italiano

English